auguri sinceri per tante serene e gioiose festività da trascorrere con i vostri cari

domenica 28 ottobre 2012

DUE FANTASMINI... PAUROSI

Fanta e Mino sono due piccoli fantasmi giocherelloni che vivono nel castello abbandonato in cima alla collina.
Trascorrono le giornate rincorrendosi nelle stanze vuote e, passando attraverso ai vari muri, si ritrovano in enormi stanze buie o in corridoi lunghissimi dove sui muri ci sono appesi un'infinità di quadri.
I fantasmini giocherebbero molto volentieri  con i personaggi racchiusi in quelle enormi ed elaborate cornici ma i loro visi rimangono sempre seri e con uno sguardo altezzoso e duro. 
Per quanto Fanta e Mino cerchino in tutti i modi di coinvolgerli non riescono mai a fargli spuntare  neanche l'ombra di un sorriso... quindi
è proprio impossibile coinvolgerli nei loro giochi, anche solo per qualche minuto. 
Tutti i pomeriggi, alle 16,30,  i due fantasmini salgono sulla torretta più alta del castello e guardano con nostalgia i bambini che escono vociando dalla scuola e poi iniziano allegramente a giocare sul prato. 
Che meraviglia sentire quel vociare festoso e come sarebbe bello potersi unire a quei piccoli!!!
Purtroppo sanno che è impossibile. 
Un volta Fanta,
che aveva seguito per diversi giorni come si svolgeva il gioco del nascondino ed era ormai sicura di averne capito il funzionamento, si era nascosta dietro ad un albero per farsi scoprire.
La bimba con i codini biondi, quella che ride sempre più forte di tutti, appena l'aveva vista era scappata via urlando spaventata e si era precipitata in lacrime tra le braccia della mamma.
Fanta ci era rimasta troppo male perché non era riuscita a capire cosa avesse sbagliato, lei voleva solo unirsi al gioco.
Tristemente era ritornata al castello da Mino e insieme ci avevano ragionato molto sul perché i bambini non solo non volevano giocare con loro ma addirittura scappavano spaventati quando li vedevano...
alla fine erano arrivati alla conclusione che i bambini, in fondo, sono dei grandi paurosi.

Lo scorso anno, con grande stupore, avevano visto dei bambini che di sera erano usciti di casa nascosti sotto delle lenzuola bianche... sembravano proprio dei fantasmi come loro!!!
Stranamente però nessuno aveva paura, anzi a gruppetti si recavano di casa in casa e bussando gridavano festosi:
"Dolcetto o scherzetto?" e chi apriva sorridendo gli metteva nel cestino dei dolcetti.
Fanta e Mino erano addirittura usciti fuori dal castello per vedere meglio ma non avevano osato avvicinarsi troppo per paura della reazione dei bambini.
I due fantasmini  avevano scoperto che in quella serata i bambini festeggiavano Halloween.
Cosa volesse dire non lo avevano proprio capito però avevano deciso che l'anno successivo, in quell'occasione, anche loro avrebbero potuto bussare a qualche porta senza spaventare nessuno e forse avrebbero potuto trovare anche qualche compagno di gioco.
Quanti progetti in attesa del nuovo Halloween...  il tempo era sembrato non passasse mai!

Finalmente il giorno tanto atteso è arrivato. 
Questa sera, al chiaro di luna, Fanta e Mino abbandonano il castello per raggiungere le case del paese.
Un pochino titubanti si avvicinano ad una finestra ma...
dietro ai vetri c'è un'enorme e spaventosa facciona arancione con due occhi che brillano nel buio... che paura!!!
Tremando e con il cuore che batte all'impazzata i due fantasmini fuggono via spaventatissimi.
Mentre stanno per raggiungere il castello sentono la bimba con i codini biondi ridere a crepapelle e, battendo felice le mani, dice:
"Vedi mamma come l'ho fatta bene la mia zucca?...è proprio spaventosa!"...


Cosa successe poi?

-> Vuoi continuarla tu?
-> Vuoi un suggerimento?
-> Questo spazio è per te...



ecco come l'ha continuata Simo

Fanta e Mino udirono lontanamente le parole della piccola ma appena misero piede nel loro castello guardandosi negli occhi compresero che non avrebbero mai potuto trascorrere interi pomeriggi giocherellando con i bambini ma pensando e ripesando decisero di mettere in atto un piano -lavorarono interrottamente per ore ed ore-preparano dei graziosi volanti in cui era ritratto il castello... ad ogni finestra abbondavano zucche, fantasmi ed all'ingresso una luminosa insegna che ad intermittenza segnalava: ghost!!! li misero tutti in un enorme sacco a forma di dolcetto sorridente e lo deposero fuori dall'ingresso della scuola e se ne tornarono stremati al loro castello. Fanta era stanchissima al punto da non riuscire a tenere aperti gli occhi, Mino la invitò a riposare e così andarono a coricarsi ....di li a poco sentirono un gran fracasso. Fanta intuì subito cosa stava accadendo, corse subito a svegliare Mino e da quel giorno il castello era il ritrovo abituale di gioco per tanti bambini

Grazie... una continuazione veramente geniale...
a tutto si può trovare rimedio ;-)))



ed ecco come l'ha continuata Alessandra

Fanta e Mino incominciarono a bussare alle porte e, come avevano sentito dire dai bimbi, esclamavano: "Dolcetto o scherzetto?"
Da tutte le porte a cui avevano bussato ricevevano solo dolcetti, ma anche tanti complimenti per il loro travestimento che, dicevano tutti, sembrava proprio vero!
Non sapevano che era stato indetto un concorso e i bimbi meglio travestiti avrebbero vinto un premio.
Fu così che Fanta e Mino furono proclamati vincitori di travestimento ed invitati ad una grande festa...travestiti, naturalmente!"
In quell'occasione si fecero tanti amici, giocarono, scherzarono e fecero vedere quelle magie che solo un fantasma buono sa fare.
Alla fine di tutto, i bimbi facevano a gara di chi fosse più amico di Fanta e Mino!

Grazie... un finale bellissimo
che esalta l'amicizia!



22 commenti:

  1. E' favolosa, aiuta a fugare le paure...

    Bravissima Anna, buona domenica!

    RispondiElimina
  2. Fanta e Mino udirono lontanamente le parole della piccola ma appena misero piede nel loro castello guardandosi negli occhi compresero che non avrebbero mai potuto trascorrere interi pomeriggi giocherellando con i bambini ma pensando e ripesando decisero di mettere in atto un piano -lavorarono interrottamente per ore ed ore-preparano dei graziosi volanti in cui era ritratto il castello... ad ogni finestra abbondavano zucche, fantasmi ed all'ingresso una luminosa insegna che ad intermittenza segnalava: ghost!!! li misero tutti in un enorme sacco a forma di dolcetto sorridente e lo deposero fuori dall'ingresso della scuola e se ne tornarono stremati al loro castello. Fanta era stanchissima al punto da non riuscire a tenere aperti gli occhi, Mino la invitò a riposare e così andarono a coricarsi ....di li a poco sentirono un gran fracasso. Fanta intuì subito cosa stava accadendo, corse subito a svegliare Mino e da quel giorno il castello era il ritrovo abituale di gioco per tanti bambini

    RispondiElimina
  3. Troppo bella, simpatica, divertente e ....... Come tutte le tue favole educativa! È una storiella che sarà sicuramente di aiuto ai bimbi per superare la paura dei fantasmi. Grazie e Buona domenicaaaaa

    RispondiElimina
  4. ciao Anna,come stai?lo sai che questa favola è molto graziosa?ti faccio i miei complimenti
    a presto,un abbraccio

    RispondiElimina
  5. sempre piena di risorse.... anche per halloween bravissima

    RispondiElimina
  6. Ciao nonnAnna leggendo le tue simpatiche favole per un attimo divento bambino grazie.

    RispondiElimina
  7. @ Gianna grazie... buon inizio di settimana!

    RispondiElimina
  8. @ Simo GRAZIEEE le tue continuazioni sono sempre bellissime e originali!

    RispondiElimina
  9. @ Bruna Grazie e, vista ormai l'ora, buon inizio di una serena e gioiosa settimana.

    RispondiElimina
  10. @ Gabe adesso sto decisamente meglio e spero presto di ritornare ad essere più presente anche sul blog. Un abbraccio sincero anche a te

    RispondiElimina
  11. @ CioccoMamma grazie... ormai Halloween sta "prendendo piede" anche da noi ed io ho dovuto inventare su richiesta dei nipotini ;-)))

    RispondiElimina
  12. @ Tiziano Grazie... ti devo confessare che a me piacciono molto le favole e divento anch'io bambina quando le leggo

    RispondiElimina
  13. NonnAnna è stupenda, delicata... Sono una fautrice del togliere ai bambini le paure di mostri, fantasmi ecc... Grande storia... Complimenti :-))) Posso pubblicarla insieme al mio Fantasma Fifone ci sta proprio bene eheheh

    RispondiElimina
  14. Simpatica la tua favola :) Si legge che è un piacere! Bello che una nonna partecipi a questa festa per noi ancora un po' acerba e che riesca a utilizzarla in modo positivo. COmplimenti!

    RispondiElimina
  15. Bellissima come sempre!!!Grazieee

    RispondiElimina
  16. Complimenti a te Anna e a Simo: bella favoletta e conclusione fantastica. Un castello per giocare e con due fantasmini veri! Brava Simo :) Un abbraccio a tutt'e due Rita.
    PS
    Io ho scritto una favola con un fantasmino, ma non la posso pubblicare sul blog perchè è lunghissima....issima

    RispondiElimina
  17. Grazie pere essere passata dal mio blog e per la storia dei 2 fantasmini, halloween si avvicina :)))

    RispondiElimina
  18. @ Tival grazie e... certo che puoi pubblicarla assieme al tuo bellissimo Fantasmino Fifone... che mi ha fatto un pochino ricordare le nostre meduse riciclo

    RispondiElimina
  19. ma che bella favola...ho scoperto il tuo blog "cara" nonna e ti seguirò con piacere , io e naturalmente i miei twins!

    RispondiElimina
  20. Fanta e Mino incominciarono a bussare alle porte e, come avevano sentito dire dai bimbi, esclamavano: "Dolcetto o scherzetto?" Da tutte le porte a cui avevano bussato ricevevano solo dolcetti, ma anche tanti complimenti per il loro travestimento che, dicevano tutti, sembrava proprio vero! Non sapevano che era stato indetto un concorso e i bimbi meglio travestiti avrebbero vinto un premio. Fu così che Fanta e Mino furono proclamati vincitori di travestimento ed invitati ad una grande festa...travestiti, naturalmente!" In quell'occasione si fecero tanti amici, giocarono, scherzarono e fecero vedere quelle magie che solo un fantasma buono sa fare. Alla fine di tutto, i bimbi facevano a gara di chi fosse più amico di Fanta e Mino!

    RispondiElimina
  21. mi piacciono molto le tue storie, sei un animo dolce, sono contenta di ave trovato il tuo blog, tornerò spesso ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ben arrivata e grazie per i complimenti sempre graditi!

      Elimina

GRAZIE...tutti i commenti sono GRADITISSIMI ;-))
quindi lascia una traccia del tuo passaggio... un suggerimento, una critica, tutto servirà a migliorare questo blog.

GRAZIE, GRAZIE ed ancora GRAZIE a...


"d"
senza il quale questo blog non sarebbe mai esistito e che tanto pazientemente mi supporta sempre.

Grazie al blog ho scoperto un mondo che non conoscevo e che trovo super splendido!!!
Ho trovato persone meravigliose che mi hanno sempre sostenuta, incoraggiata e consigliata.

Vi abbraccio virtualmente tutte/i ... continuate a seguirmi e...
se lasciate un commento mi farete felice!!!