in tempo di crisi regaliamo sorrisi, non costano nulla ma fanno felici... io ne ho tanti per tutti quelli che passano di qua ;-)
  se ti fa piacere seguimi anche qui:

giovedì 14 marzo 2013

Papa Francesco, primo gesuita ad essere eletto

Ieri sera, tra lo stupore di una moltitudine di persone, dopo la fumata bianca, si è affacciato dal balcone su piazza San Pietro il primo gesuita ad essere eletto papa, il primo a prendere il nome di Francesco.


Se si può valutare un papa dalla sua prima apparizione, dalle sue prime mosse, si può dire che l'argentino Jorge Mario Bergoglio, appena diventato pontefice con il nome di Francesco I, sceglie la linea della semplicità e ce lo ha dimostrato presentandosi vestito di bianco, ma senza indossare la mozzetta rossa, la tipica mantellina papale ed indossando la stola solo per la benedizione.
Si è addirittura
inchinato davanti alla folla dei fedeli chiedendo loro di pregare per lui, dando un segnale di umiltà e di totale disponibilità davanti alla Chiesa. 
Il tutto coerente con la scelta del nome, Francesco, un nome che nessun altro papa aveva mai preso e che fa ovviamente riferimento al santo di Assisi, al «poverello» che seppe parlare ai potenti.

l' aspetta l'arduo compito  per un cambiamento radicale
"Oggi inizia un nuovo cammino di evangelizzazione".

Il bisnonno del cardinale Jorge Mario Bergoglio, appena eletto dal Conclave al soglio pontificio, era nato a Portacomaro, frazione di Asti. Da li' il padre del Pontefice si trasferi' a Torino prima di emigrare in Argentina. 

16 commenti:

  1. Una grande emozione seguita in diretta tv.
    Una gioia per tutto il Popolo di Pietro anche se ti confesso speravo per Angelo Scola.
    Buon cammino a Sua Santità, preghiamo insieme!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me ha fatto subito una buona impressione...

      Elimina
  2. Sono felicissima, benvenuto Papa Francesco!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Decisamente aria nuova all'interno della Chiesa!!!

      Elimina
  3. Ho seguito anche io insieme a mia figlia la tanto attesa fumata.E' stata un'emozione grande.Penso che sarà un buon Papa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Condivido pienamente la tua positività.

      Elimina
  4. anche io sono molto fiduciosa su questo nuovo papa (ho scritto un post oggi) la prima impressione è molto positiva...una persona umile è quello che ci voleva...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Condivido la tua fiducia in questo papa che ha saputo presentarsi come persona semplice e totalmente disponibile verso tutta la Chiesa.

      Elimina
  5. Anch'io la penso come te, Anna, comunque è stata una grande, bella emozione e anch'io aspettavo Scola perchè è stato patriarca di Venezia....ma va benissimo così!!!Ciao....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Era anche giusto che venisse eletto un papa che provenisse da fuori Europa e poi questo mi sembra proprio abbia tutte le giuste qualità per ricoprire una carica così importante.

      Elimina
  6. Tutti nutriamo molte aspettative nei suoi confronti! La prima impressione è stata molto buona. Rimbocchiamoci le maniche anche noi, non lo lasciamo solo! ; ))) un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tutti dovremmo prendere esempio dal Santo da cui lui ha voluto prendere il nome e certamente i risultati non potranno che essere positivi!

      Elimina
  7. Anche a me piace tanti questo nuovo Papa, preghiamo per lui,che il Signore lo assista ogni giorno nella sua nuova missione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono certa che lo Spirito Santo abbia scelto la persona giusta per questo particolare momento storico.

      Elimina
  8. Da francescana ho gioito, mi sono emozionata tantissimo e anche commossa: mi ha colpito che ha da subito fondato il suo rapporto con la gente sulla Preghiera, anima della Fede, con l'umiltà e la semplicità proprie del Poverello d'Assisi.

    Mi danno fastidio, però, i confronti che si stanno generando...secondo me non è da sottovalutare il gesto di umiltà di Papa Benedetto XVI, gesto che è stato altrettanto grande e capace di dare un'impulso di novità alla Storia, quanto lo fu il coraggio di Papa Giovanni Paolo II di servire la Chiesa fino all'ultimo, con e nella sofferenza.
    I Papi sono scelti dallo Spirito Santo, non dagli uomini, quindi ciascuno nel suo tempo di Pontificato è unico, indispensabile e irripetibile. Poi, è chiaro, c'è il sentimento di simpatia che è umano...;D

    Perdonami il poema.
    Un abbraccio e buona notte.
    Ale Mammadibea

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Condivido pienamente quanto hai scritto, ogni papa è unico è giusto per il periodo storico in cui ricopre il suo Pontificato.
      Devo però sottolineare che Papa Benedetto XVI si è fatto amare molto di più con il suo gesto, certamente molto sofferto, di grande umiltà.

      Elimina

GRAZIE...tutti i commenti sono GRADITISSIMI ;-))
quindi lascia una traccia del tuo passaggio... un suggerimento, una critica, tutto servirà a migliorare questo blog.

GRAZIE, GRAZIE ed ancora GRAZIE a...


"d"
senza il quale questo blog non sarebbe mai esistito e che tanto pazientemente mi supporta sempre.

Grazie al blog ho scoperto un mondo che non conoscevo e che trovo super splendido!!!
Ho trovato persone meravigliose che mi hanno sempre sostenuta, incoraggiata e consigliata.

Vi abbraccio virtualmente tutte/i ... continuate a seguirmi e...
se lasciate un commento mi farete felice!!!