in tempo di crisi regaliamo sorrisi, non costano nulla ma fanno felici... io ne ho tanti per tutti quelli che passano di qua ;-)
  se ti fa piacere seguimi anche qui:

domenica 6 ottobre 2013

essere vegetariani: moda o scelta legata alla salute?

Il celebre oncologo Umberto Veronesi dichiara  
“vegetariani si può, vegetariani si deve”
e sostiene che esiste una stretta relazione tra il consumo di proteine animali e l'incidenza di tumori all'intestino, mentre la dieta vegetariana previene il cancro e i mali della vecchiaia.
La scelta vegetariana, oculata, controllata e bilanciata favorisce la nostra salute al contrario di una dieta molto ricca di proteine animali... ma deve sempre essere una libera scelta individuale, mai il frutto di una forzatura.

dal 1 al 7 Ottobre 2013 si celebra la settimana Vegetariana Mondiale
per ulteriori info clicca qui

da sempre io preferisco le verdure alla carne
(anche se non mi considero una vegetariana)
ma in casa non tutti la pensano così
anzi
ad alcuni piacciono decisamente poco 
quindi cerco di inventare ricette che le "mascherino"
e nel farlo coinvolgo anche i nipotini... 

ieri faceva piuttosto fresco ed abbiamo pensato di fare qualcosa
 da cuocere in forno... per riscaldarci ;-)
utilizzando ciò che avevamo in frigo abbiamo fatto una

TORTA SPINACI E RICOTTA


ho sempre una riserva gli spinaci (surgelati) in freezer
perché è la verdura gradita dalla maggioranza
quindi dopo averli sbollentati leggermente li ho ripassati in padella


poi li ho versati in una pirofila ed ho aggiunto:
un pizzico di curcuma, una grattatina di noce moscata ed aggiustato di sale
quando erano leggermente intiepiditi ho coinvolto i nipotini
che hanno collaborato inserendo:
ricotta, parmigiano grattugiato, e uova (rigorosamente bio)


quindi, a turno, hanno amalgamato tutto per bene
(decisamente risultava quasi centrifugata)


abbiamo versato il composto in una pirofila
che avevamo foderato con la pasta sfoglia
(bucherellata con i rebbi della forchetta dai nipotini)
in forno caldo 180° per 35'
(abbiamo seguito attraverso il vetro come si dorava la pasta)

con questa ricetta partecipo al contest



Il popolo "vegetariano"
ossia di coloro che eliminano dall’alimentazione 
ogni tipo di carne animale ma continuano a mangiare dei sottoprodotti 
come il latte, le uova, il formaggio o il miele
è sempre più numeroso.

Voi cosa ne pensate?


30 commenti:

  1. Io mangio pochissima carne, non più di 2 volte a settimana (spesso anche solo una volta), e sono convinta che una dieta vegetariana, se ben fatta (cioè calcolando bene l'apporto di proteine vegetali, che comunque non devono mancare) giovi sicuramente alla salute. Un altro aspettoda non sottovalutare è l'inquinamento ecologico che producono gli allevamenti intensivi di animali (oltre ovviamente alle sofferenze a cui sono sottoposti gli animali sia in fase di allevamento che di trasporto). Mi fa molto piacere che tu abbia parlato di questo argomento!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, sono perfettamente d'accordo con quanto hai scritto.

      Elimina
  2. Cara NonnAnna, interessante post, se si parla di vegetariano io sono con te! Mangio quasi mai carne e amo molto mangiare vegetariano, se fosse per me la carne la eliminerei!!! Ma sai la mia dolce metà non ne può fare a meno della carne così qualche volta mi adatto!!! solo però carni bianche:)
    Ciao e buona fortuna per la tua partecipazione, cara amica.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per la visita ed il commento, tanti saluti a te e alla tua dolce metà

      Elimina
  3. Ho partecipato anch'io!!! Personalmente penso che la cosa migliore sia un'alimentazione equilibrata....un po di tutto senza eccedere. Ciao.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho visto e molto apprezzato la tua ricetta...

      Elimina
  4. i miei cibi preferiti sono il riso e le patate,non avrei grossi problemi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. però cibarsi solo di quelli diventerebbe un problema ;-)

      Elimina
  5. Dicono che se i macelli avessero le pareti trasparenti, nessuno mangerebbe più carne...Io ne mangio poca, faccio la tua torta salata una volta a settimana, a dire il vero è stato il pranzo di oggi, e in più ci aggiungo la crescenza.Grazie ai tuoi aiutanti la tua è riuscita benissimo! Ciao Anna , buona settimana.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie anche da parte dei miei aiutanti... dopo il tuo suggerimento la prossima sarà certamente con la crescenza ;-)

      Elimina
  6. Mi piace ogni tipo di verdura, ma alla carne non so rinunciare. Cerco sempre di variare e di inserire ogni tipo di alimento. La fua torta salata la faccio spesso perché piace molto. Ciao buona domenica leti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' una torta facile da eseguire, si presta a molte varianti e si può mangiare tiepida ma anche fredda ;-)

      Elimina
  7. Mangio soprattutto frutta e verdura, cara Anna.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e ti fanno decisamente bene... visto come sei sempre solare ;-)

      Elimina
  8. Io ho scelto di non mangiare animali morti (nè vivi, sia chiaro :) ) dallo scorso natale.
    Non mi piace dire "sono vegetariana" perché non mi piacciono le etichette.
    Da che ho fatto questa scelta ho perso un paio di chili, mi sento meglio, più leggera, ho avuto qualche problemino di potassio e la mia pressione si è abbassata ulteriormente (partivo già da una situazione di "pressione bassa") però nel complesso sto bene e sono, per ora, convinta della mia scelta.
    Tra le "cose" che mi hanno fatto prendere questa direzione ci sono state visioni di filmati su youtube, chiacchierate con vegetariani e la lettura di alcuni libri tra i quali "Se niente importa" di Safran Foer e "Perchè sono vegetariana" di Margherita Hack.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ultimamente la schiera dei vegetariani aumenta sempre più ed i motivi sono proprio tanti ;-)

      Elimina
  9. Amiamo le verdure ma mangiamo volentieri anche la carne, in giuste quantità . L'equilibrio è l'atteggiamento che prediligo anche in queste decisioni!
    La tua ricetta mi piace perchè è un ottimo salva cena!!!!
    Grazie NonnAnna!!!!!!
    Bacioni dany

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come ho già scritto a Letizia è una torta facile da eseguire, si presta a molte varianti e si può mangiare tiepida ma anche fredda ;-)

      Elimina
  10. io sono per una dieta equilibrata, gli estremi non sono salutari.......mi piacciono le verdure ed anche la carne.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. diventare vegetariani deve essere una libera scelta individuale, mai il frutto di una forzatura...

      Elimina
  11. Ciao nonnAnna, ma che bello il tuo post. Io non mi reputo vegetariana ma amo comunque molto le verdure. la tua torta di spinaci e ricotta mi ha fatto venire una fame!!! Grazie, la copierò di sicuro:-) Un abbraccio e a presto
    Sara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie e fammi sapere se ti è anche piaciuta ;-)

      Elimina
  12. Credo serva sempre molto rispetto. Da persona onnivora, e che porta a tavola parecchia carne durante la settimana (anche perchè il mio compagno, altrimenti, semplicemente non sta in piedi), mi sono sentita spesso offendere in rete da vegetariani e vegani. "Mangiacadaveri" è l'epiteto più ricorrente, ed è davvero un peccato constatare quanta arroganza ci possa essere nel trattare certi temi.
    Personalmente non credo che una dieta vegetariana sia a prescidere più sana di una onnivora, piuttosto penso che entrambi gli stili alimentari debbano essere bilanciati ed equilibrati. Se vogliamo parlare di moda, io non credo davvero che sia una scelta fatta solo per questo....piuttosto, penso si possa essere spinti da una diversa sensibilità.
    Il mio piccolo modo per non mancare di rispetto agli animali uccisi per fornirmi un pasto è non sprecare nulla, non buttare MAI della carne, prestare enorme attenzione affinchè anche gli scarti che il macellaio getterebbe possano diventare cibo ottimo per i mici di casa. Fortunatamente il mondo è bello perchè è vario, ed è sempre un piacere imparare da chi cucina in altro modo e si ingegna a creare sperimentando. Complimenti per la tua bella ricetta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ognuno è libero di scegliere lo stile alimentare che preferisce senza per ciò essere criticato... l'importante è stare bene con se stessi.
      Ti ringrazio per i complimenti alla ricetta che ti consiglio di provare perché è veramente di facile realizzazione

      Elimina
  13. Ciao Anna, sono Xavier e se ti scrivo solo ora è perchè i miei genitori mi hanno "rapito" per qualche giorno portandomi a Firenze!
    Ovviamente non ho opposto resistenza :)
    Io sono vegano per scelta, ma penso che la linea vegetariana sia senza dubbio un ottimo modo di mangiare dal momento che (a parte il cavallo) la carne è piena di ormoni.
    Ci sono altri modi di assumere proteine: pesce, uova, legumi, latticini... Insomma anche senza carne si può vivere benissimo e in salute.
    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. decisamente piacerebbe anche a me essere "rapita" nel tuo modo per qualche giorno ;-)
      ognuno è libero di scegliere il proprio stile alimentare e se ciò lo fa star bene ancora meglio!

      Elimina
  14. Nemmeno io mi posso considerare vegetariana ma di carne ne mangio sempre meno. Fosse per me vivrei di carboidrati...ma nemmeno questo va bene.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Condivido che vivere di soli carboidrati non va bene...

      Elimina
  15. Cara Nonna Anna, grazie d'aver partecipato.
    La tua ricetta mi piace molto e di sicuro è apprezzata da tutti nella mia famiglia! :D
    Per quanto riguarda la tua domanda.. io penso che non c'è nulla di nuovo in questa spinta vegetariana/vegana, tranne forse la motivazione sicuramente più di tipo etico e morale che non di gusti.
    Senza contare il risvolto legato all'inquinamento che non è assolutamente da sottovalutare. :)
    Ma poi basta fare un minimo sforzo di memoria e i nostri nonni, che faticavano molto più di noi ammettiamolo, mangiavano carne anche solo 1 volta all'anno e lavoravano in miniera o nelle fabbriche senza macchinari automatici, costruivano case mattone per mattone, lavavano panni a mano, lucidavano pavimenti in ginocchio, crescevano stormi di figli, non avevano la macchina.. Certo, non avevano diete equilibrate come possiamo permetterci noi (con gran guadagno in salute) e quindi erano più soggetti a problematiche a cui ora sarebbe semplice sopperire.. ma se lavoravano loro duramente mi domando come, oggi, non si possa fare la stessa cosa.
    Da quaranta/cinquantanni al massimo ci hanno convinti che senza carne non possiamo vivere ma se fate qualche piccola ricerca in giro, sulle abitudini alimentari del nostro Paese, quella della carne è si una moda moderna, come anche quella del latte consumato dagli adulti. :)
    Care cose a tutti e un caloroso abbraccio a Nonna Anna. Farfy.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione... gira e rigira tutto ritorna non solo la moda del vestire ;-)

      Elimina

GRAZIE...tutti i commenti sono GRADITISSIMI ;-))
quindi lascia una traccia del tuo passaggio... un suggerimento, una critica, tutto servirà a migliorare questo blog.

GRAZIE, GRAZIE ed ancora GRAZIE a...


"d"
senza il quale questo blog non sarebbe mai esistito e che tanto pazientemente mi supporta sempre.

Grazie al blog ho scoperto un mondo che non conoscevo e che trovo super splendido!!!
Ho trovato persone meravigliose che mi hanno sempre sostenuta, incoraggiata e consigliata.

Vi abbraccio virtualmente tutte/i ... continuate a seguirmi e...
se lasciate un commento mi farete felice!!!