in tempo di crisi regaliamo sorrisi, non costano nulla ma fanno felici... io ne ho tanti per tutti quelli che passano di qua ;-)
  se ti fa piacere seguimi anche qui:

domenica 11 gennaio 2009

IL PUPAZZO DI NEVE FREDDOLOSO

In questi giorni ha nevicato moltissimo, addirittura un giorno hanno chiuso le scuole perchè le strade erano impraticabili! Oggi finalmente è rispuntato il sole e, anche se fa decisamente molto freddo, Alice e Luca hanno convinto i genitori a portarli al parco. Super imbacuccati e con gli scarponcini ai piedi sono partiti per la grande avventura. Il parco completamente bianco pare incantato e gli alberi sembrano ricoperti di tanta panna soffice. Tutto sembra diverso ma... molto, molto più bello!
Com'è divertente correre su questa distesa candida e lasciare le proprie impronte! Dopo diversi giorni costretti a giocare al chiuso tra le mura di casa oggi lasciano libero sfogo alla loro fantasia... addirittura improvvisano una specie di slittino con una grande borsa di plastica e se la spassano a lasciarsi scivolare giù dalle collinette innevate. Ad un certo punto la mamma tira fuori dalla borsa una carota e tutti insieme iniziano a costruire un super pupazzo di neve. La carota viene sistemata in mezzo al faccione ma come fare gli occhi? Lì attorno non si trova niente, tutto è ricoperto di neve... ma il papà riesce a ricavare due fettine dalla carota ed ecco due bellissimi occhi arancioni.
E' decisamente un bel pupazzo! Dopo aver ammirato con soddisfazione la loro opera si apprestano a rincasare quando sentono un vocina che si lamenta perchè fa freddo...chi sarà stato? Senza pensarci su Alice si sfila il suo berretto e lo mette in testa al pupazzo.


Cosa succede dopo?

-> Vuoi continuarla tu?
-> Vuoi un suggerimento?

-> Questo spazio è per te...


6 commenti:

  1. Troppo carina questa favola ma ....
    NonnAnna come faceva il pupazzo a parlare se era senza bocca?

    Scommetto che non l'hai messa apposta per vedere se eravamo attenti.

    Che ne dici di inventare qualche personaggio senza alcune parti e noi dobbiamo indovinare cosa manca?

    RispondiElimina
  2. Cara Bruna hai proprio un grande spirito di osservazione! Grazie per il commento ed ancora di più per il suggerimento, vedrò cosa riesco ad inventare. Continua a seguire questo blog.

    RispondiElimina
  3. Complimenti.
    Ogni volta che mi collego al tuo blog trovo una nuova storia divertente.
    Brava!

    RispondiElimina
  4. ciao anna, hai un blog tenerissimo :)

    ho risposto qui alla tua domanda, a presto!

    RispondiElimina
  5. complimenti per la fantasia.... i miei bimbi mi chiedono sempre di raccontare loro qualche favola: ora posso prendere spunto da questo magnifico repertorio! ed è proprio bello lasciar spazio alla fantasia per creare un finale che piaccia a loro!
    Luisa B.

    RispondiElimina
  6. @ Luisa B. Grazie e ben arrivata sul mio blog... purtroppo non sono potuta risalire al tuo per poterti ringraziare meglio... se ripassi lasciami il tuo url o una mail.
    Spero di rileggerti ancora ^___^

    RispondiElimina

GRAZIE...tutti i commenti sono GRADITISSIMI ;-))
quindi lascia una traccia del tuo passaggio... un suggerimento, una critica, tutto servirà a migliorare questo blog.

GRAZIE, GRAZIE ed ancora GRAZIE a...


"d"
senza il quale questo blog non sarebbe mai esistito e che tanto pazientemente mi supporta sempre.

Grazie al blog ho scoperto un mondo che non conoscevo e che trovo super splendido!!!
Ho trovato persone meravigliose che mi hanno sempre sostenuta, incoraggiata e consigliata.

Vi abbraccio virtualmente tutte/i ... continuate a seguirmi e...
se lasciate un commento mi farete felice!!!