in tempo di crisi regaliamo sorrisi, non costano nulla ma fanno felici... io ne ho tanti per tutti quelli che passano di qua ;-)
  se ti fa piacere seguimi anche qui:

venerdì 25 novembre 2016

L'ALFABETO SPIRITOSO



Nella cameretta di Memè, proprio di fronte la scrivania, c'è una grande bacheca di sughero dove lei appende i suoi disegni. A lei piace moltissimo disegnare e, ogni tanto per poter far spazio a dei nuovi, alcuni li ripone nella cartellina dei disegni. Uno è lì ormai da alcuni anni: quello in cui aveva disegnato l'alfabeto per poterlo imparare meglio... ed in verità aveva poi preso un bellissimo voto a scuola!
Quel disegno si sente piuttosto orgoglioso del fatto che la bimba continui a lasciarlo  appeso e non vada invece ad aumentare il numero di quelli nella cartellina. Da quella posizione le sue letterine possono vedere tutto ciò che accade durante il giorno nella stanzetta e poi, durante la notte, quando Memè dorme e tutta la casa è silenziosa, sussurrano tra di loro commentando i vari fatti.
"Avete visto com'era felice oggi per il bellissimo voto preso a scuola?" mormora la "B"
"Scusa ma con tutto l'impegno che aveva messo ieri nello studiare quella poesia non poteva certo meritarsi di meno." controbatte subito la "M" che più di tutte si identifica con la bimba in quanto iniziale del suo nome.
"Non pensate che fosse anche più carina oggi con quella bella maglietta gialla?" si intromette la "D" la più vanitosa del gruppo.
"Sì, sì anche a me piaceva moltissimo." dice la "I" saltellando nel suo spazio.
"Stai un attimo ferma o finirai di cadere nel mio spazio." le dice bonariamente la "P" che si ritrova proprio sotto di lei.
La luna, da quando ha scoperto che le lettere si possono animare, ogni notte viene a fare una capatina a quella finestra e poi va via sorridendo per le loro battutine.
Una notte, quando la luna arriva per sbirciare, si trova davanti uno spettacolo speciale... cosa hanno combinato quelle allegre letterine?
Sono tutte colorate e truccate e stanno danzando felici sul piano della scrivania!
La "D" appena la vede avvicinarsi ai vetri le dice pavoneggiandosi: "Ti piace il nostro nuovo look?"
"Sì" risponde la luna "siete decisamente belle ma chi vi ha trasformate così?"
"L'idea è stata mia" replica tutta fiera la "I"... "quando mi sono accorta che Memè aveva dimenticato i suoi bei colori sulla scrivania non ho saputo resistere, sono scesa dal disegno e mi sono truccata..."
La luna trattiene il sorriso e tra sé pensa che un'idea del genere poteva venire solo alla piccola e vivace "I".
"...sai le altre mie compagne non si sono poi neanche fatte pregare troppo per imitarmi, logicamente la prima è stata la "D" che non gli è sembrato vero di poter diventare così carina. La "O" e la "U" si sono fatte coraggio a vicenda ed hanno affrontato insieme il salto. Solo la "H" aveva troppo paura ma la "G" l'ha presa sottobraccio e via... in un attimo hanno raggiunto tutte le altre qui sul piano della scrivania."

Così eccitate le letterine non si accorgono del trascorrere del tempo e neanche la luna... fortunatamente il suono della sveglia nella camera della mamma richiama tutti all'ordine.
La luna si precipita su nel cielo pensando che dovrà correre per poter finire tutto il suo giro... certamente sarà in ritardo e il sole sorgendo la troverà ancora all'opera.
Le letterine si affrettano a posizionarsi nelle proprie caselle sul foglio, anzi nella fretta lo staccano persino un pochino dalla bacheca.
Appena in tempo, la mamma sta entrando nella cameretta per svegliare Memè.
In quello stesso momento loro si accorgono di non essersi struccate!
La bimba, dopo aver fatto la colazione, si avvicina alla scrivania per riporre i colori nello zainetto e con stupore si accorge di quelle belle letterine spiritose.
"Grazie mamma" dice correndo verso la cucina pensando che sia lei l'artefice di quell'alfabeto spiritoso.
La mamma, stretta nell'abbraccio della bimba, non riesce a capire tutto quell'entusiasmo...


-> Cosa succederà poi?
-> Vuoi continuarla tu?
-> Vuoi un suggerimento?
-> Questo spazio è per te...

giovedì 24 novembre 2016

IL SIGNOR XY e le nuove tecnologie
favola riproposta

oggi ho letto un articolo sull'uso/abuso della tecnologia da parte dei bambini

a mio parere rispecchia una favola da me pubblicata il 4 settembre 2013  
la ripropongo per chi non l'avesse letta o avesse il piacere di rileggerla

IL SIGNOR XY e le nuove tecnologie



In una radura in mezzo al bosco da alcuni anni c'è una semplice casetta di legno dalla cui veranda si può ammirare il corso d'acqua che scorre lì vicino. 
In quella casetta, circondato dai suoi adorati libri, abita il Signor Xy che trascorre serenamente le sue giornate in mezzo a tutta quella quiete con la sola compagnia del fedele cane Max ed il paziente asinello Nel.
Xy adora vivere immerso dalla natura lontano da ogni confort della tecnologia moderna, anzi la sfugge proprio in ogni modo.
Tutte le mattine, appena alzato, si siede in veranda per godersi lo spettacolo del sole che sorge dietro le montagne accompagnata dall'allegro cinguettio dei diversi uccellini ed il chiacchiericcio dell'acqua che, poco lontana, dopo una piccola cascata, scorre spumeggiante saltellando da una roccia all'altra.  
Max arriva sbadigliando e gli appoggia il testone in grembo per ricevere le prime coccole dalla giornata. 
Subito dopo, uscendo dal suo riparo,  si avvicina Nel a ricordare che è ora di raggiungere il ruscello perché lui deve andare ad abbeverarsi.
Il Signor Xy, dopo essersi stiracchiato beatamente, si appoggia sulla spalla la canna da pesca, prende il secchio nel quale dovrà mettere l'acqua necessaria per la giornata e poi i tre partono allegramente.  
Arrivati alla radura l'asinello si mette tranquillamente a brucare l'erba mentre Max inizia le sue scorribande lungo il greto del fiume alla ricerca di qualche preda.
Il Signor Xy, dopo aver fatto la sua prima colazione gustandosi qualche bacca, si siede appoggiando comodamente la schiena ad un tronco ed inizia a gettare l'amo.
Mentre aspetta pazientemente che qualche pesce abbocchi (non gliene servono molti perché devono servire solo al suo frugale pasto) continua ad ammirare tutto ciò che lo circonda: le nuvolette che si rincorrono in cielo, i nuovi germogli che spuntano sugli alberi, un uccellino che in volo ha catturato un insetto, ecc. 
Durante il tragitto del ritorno Xy raccoglie radici ed erbe che sistema con cura nella cesta appesa al fianco dell'asinello Nel.
Arrivato a casa pulisce e divide con cura le radici ed le erbe e poi, dopo averne preso la piccola parte che gli serve per il pasto, ripone le altre appendendole ai vari ganci fissati al soffitto.
Quando saranno pronte le porterà nel vicino paese scambiandole con le poche cose che gli servono ma non riesce a procurarsi in natura: candele, fiammiferi, ...
I giorni trascorrono tranquillamente tra le passeggiate nella natura e la lettura dei molteplici libri che interrompe solo al calar del sole per non dover consumare troppo le preziose candele.
Oggi il Signor Xy, seppur a malincuore, decide che è arrivato il momento di recarsi al paese.
Sistema le varie radici ed erbe ben divise ed ormai essiccate  in una cesta che poi appende al fianco di Nel e, dopo aver dato un ultimo sguardo al suo adorato paesaggio, si incammina con da un lato l'asinello e dall'altro il fedele Max.
Quando i tre inseparabili giungono tra le prime case sente un ragazzino sussurrare al compagno di marachelle:
"Guarda sta arrivando il selvaggio"
L'altro risponde senza smettere di chattare sul suo cellulare:
"Mio padre ha detto che una volta insegnava all'università... ed era molto stimato sia dai colleghi che dai suoi allievi"
"Com'è possibile, sembra arrivi direttamente dalle caverne, cosa poteva mai insegnare"?
Indifferente il Signor Xy procede lentamente e alle orecchie gli giungono le parole:
"Insegnava informatica, anzi ha addirittura inventato molte cose tecnologiche di nuova generazione sembra addirittura che sia l'inventore del tablet"

Tristemente il Signor Xy pensa a quei giorni in cui era tanto preso dalle nuove tecnologie ed era convinto che con un clic o semplicemente scorrendo le dita su schermi magici si sarebbe potuti essere felici ed avere subito tutto ciò che si desiderava.
Decisamente le nuove tecnologie hanno cambiato la realtà di tutti in modo particolare nella scuola e all'interno della vita familiare!
Purtroppo la velocità con la quale si sono diffuse e si stanno diffondendo: playstation, nintendo, i-phone, smartphone, tablet, e-reader, ecc. (anzi si direbbe che è diventato vitale possederne tanti e sempre più aggiornati ) lo hanno fatto ben presto ricredere e ipotizzare un futuro in cui i giovani si standardizzano in una massa informe ed incolore di automi con il cervello fuso davanti a schermi luminosi.
Le nuove tecnologie come tanti pifferai magici o manipolatori di menti umane esercitano un'influenza sempre maggiore sui comportamenti dei giovani, con il rischio di sostituirsi alla famiglia e alla scuola nella costruzione di valori e modelli di riferimento, sottraendo spazio ad altre forme di svago (gioco, attività fisico-sportiva, letture, rapporti con familiari e coetanei).
Esse attraggono il giovane gregge verso di sé con fantasmagoriche ed avveniristiche scoperte che riducono la "fatica" di mettersi a leggere un libro, scrivere una cartolina meno che mai una lettera, osservare un panorama, creare qualcosa con le proprie mani, 
Le nuove tecnologie hanno diritto di evolversi e sono utili e straordinarie per l'apprendimento, la comunicazione e per sviluppare anche la creatività quindi non vanno demonizzate in blocco ne i loro effetti sono solo negativi ma ne vanno regolarizzate le modalità in cui si usano e non si deve dipendere solo da loro.
Decisamente il Signor Xy si sente come un novello Don Chisciotte e sa già di aver perso la sua battaglia contro i mulini a vento perché in quest'epoca della comodità gli sembra ormai impossibile vedere qualcuno che si lasci stuzzicare la mente lasciandogli la liberà di interpretare e colorare i pensieri con la tavolozza delle proprie esperienze.
Lui al momento ha voluto prendersi una pausa di riflessione rintanandosi in mezzo alla natura lontano da tutto ciò che può essere considerato modernità.
Mentre sovrappensiero attraversa il paese gli si avvicina una bambina chiedendogli gentilmente se può accarezzare il suo cane.
Stupito il Signor X guarda la bimba con i lunghi capelli biondi legati in una coda ed il Nintendo che tiene in mano e con un cenno affermativo le dice:
"Come mai hai interrotto il tuo gioco?"
Prontamente Gaia, mettendosi ad accarezzare un felice Max, gli risponde che a lei piace giocare ma preferisce di gran lunga i cani e la natura.

Il sorriso appare allora sul volto del Signor Xy ed una speranza gli si accende in fondo al cuore...

-> Cosa succederà poi?

-> Vuoi continuarla tu?
-> Vuoi un suggerimento?
-> Questo spazio è per te...

sono dell'avviso che la tecnologia è molto utile ma,
specialmente per più piccoli, 
va tenuta sotto "controllo"
cosa ne pensate?


lunedì 24 ottobre 2016

UNA TORTA per tanti gusti

nonna facciamo la torta?
io la voglio cioccolatosa e gli altri no... come facciamo?

apportando alcune "modifiche" alla nostra torta allo yogurt
ci siamo inventate...

UNA TORTA tanti gusti


INGREDIENTI:
2 uova, 1 yogurt piccolo, latte, zucchero, farina 00, 
olio semi di girasole, 1 bustina lievito per dolci, cacao in polvere, 
alcune fettine di mela ed un pezzetto di cioccolato amaro
1 tortiera da 27 cm. o 1 da ciambella
e l'immancabile misurino dosatore 
(io utilizzo il vasetto dello yogurt)


PROCEDIMENTO:
più dettagliato lo potete trovare qui
in una terrina, con un pizzico di sale, montare a neve gli albumi, 
aggiungere i tuorli, un vasetto di yogurt da 125 gr,
1 vasetto scarso di latte, 2 vasetti di zucchero,
3 vasetti belli colmi di farina setacciata
(io ho usato un normale colino)
1 misurino di olio
aggiungere lo lievito
(amalgamare bene ad ogni passaggio)

versare metà del composto nella tortiera infarinata
(tenendola leggermente inclinata )
aggiungere nella parte restante 1 cucchiaio di cacao in polvere
ed il cioccolato spezzettato
sulla parte chiara posizionare le fettine di mela

in forno  caldo 180° per 30/35'
(vale la prova stecchino)
spegnere e lasciare in forno ancora 10'

con stupore, quando l'abbiamo tagliata, ci siamo accorti 
che si erano formati addirittura 3 gusti diversi   ;-)

domenica 23 ottobre 2016

FUNGHI E LENTICCHIE
un pieno di salute
ricetta vegetariana

dopo aver fatto il risotto con funghi champignon
in frigorifero mi erano rimasti alcuni funghi
e li ho riciclati così 

FUNGHI E LENTICCHIE


INGREDIENTI:
2 etti funghi champignon
1 barattolo lenticchie precotte
1 scalogno
1 cucchiaio prezzemolo tritato
1 cucchiaio olio EVO
1/2 cucchiaino curcuma
sale q.b.

PROCEDIMENTO:
in una padella con l'olio
fare imbiondire lo scalogno sminuzzato 
aggiungere i funghi puliti e tagliati a pezzetti
lasciare cuocere con coperchio 5 minuti
aggiungere le lenticchie sgocciolate
(precedentemente lavate in acqua corrente)
metà del prezzemolo e la curcuma 
rimestare bene e lasciare cuocere altri 5 minuti
spegnere, aggiungere il prezzemolo rimanente
aggiustare di sale

per renderlo più cremoso si può aggiungere del formaggio spalmabile

il risultato è piaciuto e mi hanno chiesto di rifarlo io,
pensando ai tanti benefici di questi due ingredienti,
alla semplicità e velocità nel prepararlo...
li accontenterò volentieri ;-)

 proprietà e benefici li trovi cliccando:
per le lenticchie qui
per i funghi qui
per lo scalogno qui
per la curcuma qui
altre nostre ricette e proprietà di alcuni alimenti qui

venerdì 7 ottobre 2016

DESSERT riciclo pesche

vi è mai successo di ritrovarvi con delle pesche
dall'apparenza molto belle ma prive di sapore?
a me è capitato ieri ma,
con quello che avevo in casa, 
le ho riciclate così

DESSERT riciclo pesche


INGREDIENTI per 4 porzioni:
4 pesche grosse
10 biscotti secchi
1 cucchiaio zucchero di canna
un pizzico di curcuma
un pochino di cacao amaro in polvere 

PROCEDIMENTO:
lavare e tagliare a tocchetti le pesche
(le mie erano piuttosto dure)
farle cuocere in una pentola a fuoco lento
quando sono un pochino morbide
aggiungere qualche biscotto secco spezzettato
lo zucchero di canna e la curcuma
(volendo anche dello zenzero)
schiacciare leggermente con la forchetta
(si può frullare ma a me piace sentire i pezzi in bocca)
lasciare cuocere ancora qualche minuto
fare raffreddare in frigorifero
prima di servire spolverare con il cacao amaro

un dessert economico, veloce e sfizioso
che è piaciuto a tutti... quindi lo rifarò  ;-)

per questa ricetta si possono utilizzare anche altri tipi di frutta
e addirittura... la parte "buona" di quella un pochino "troppo matura"   ;-)

altre nostre ricette le puoi trovare cliccando qui

martedì 4 ottobre 2016

SAN FRANCESCO 2016

AUGURI
a tutti i Francesco / Francesca / Franco /Franca

ed un augurio speciale al nostro papa Francesco
perché riesca trasmettere a tutti,
ed in particolare a chi governa,
il significato profondo dei grandi valori
che ci ha insegnato il Fraticello d'Assisi


domenica 2 ottobre 2016

RISOTTO con funghi champignon
ricetta vegetariana
proprietà e benefici

dopo aver letto che i funghi sono considerati un toccasana
per il SISTEMA IMMUNITARIO
e vengono spesso consigliati nell’alimentazione
durante il cambio di stagione tra estate e autunno
per aiutare l’organismo a difendersi meglio...
oggi, con ciò che avevo a disposizione, mi sono inventata

RISOTTO con funghi champignon


INGREDIENTI per 4 persone:
250 gr funghi champignon
1 scalogno
riso Arborio o quello che preferite
(come dosi 2 manciate a persona + 1 per la pentola)
300 gr salsa di pomodoro
1 etto di ricotta
4 cucchiaiate parmigiano grattugiato
1 cucchiaio olio EVO
1/2 cucchiaino curcuma
3 cucchiaini prezzemolo tritato
sale q.b.

per il brodo vegetale:
1 scalogno, 1 carota ed 1 gambo di sedano
1 lt di acqua, sale q.b.



PROCEDIMENTO:
preparare il brodo vegetale
pulire i funghi champignon e tagliarli
in una pentola antiaderente fare dorare nell'olio lo scalogno sminuzzato
aggiungere i funghi tagliati a fettine ed un pizzico di sale
coprire con un coperchio e lasciare cuocere 5 minuti
aggiungere la salsa di pomodoro, la curcuma e parte del prezzemolo
ricoprire e lasciare cuocere altri 2 minuti
versare il riso, rimescolare bene il tutto, fare insaporire qualche minuto
poi iniziare ad aggiungere poco alla volta il brodo vegetale (sempre caldo)
a fine cottura (circa 15' o a secondo del riso scelto)
togliere dal fuoco aggiungere la ricotta, il parmigiano ed il restante prezzemolo
amalgamare bene e lasciare riposare qualche minuto
 il risotto deve rimanere all'onda ossia
avere una consistenza morbida e cremosa

PROPRIETA' E BENEFICI dei funghi preso dal web:
I funghi sono alleati di ossa e del sistema immunitario;
grazie alle loro caratteristiche aiutano il sistema cardiovascolare a mantenersi in forma.
non contengono grassi, sono poco calorici e dunque ottimi anche per chi voglia dimagrire e per chi debba seguire una dieta povera di grassi.
Sono un’ottima fonte di minerali, in particolare fosforo, potassio, selenio e magnesio;
contengono inoltre: lisina, triptofano, vitamine del gruppo B e alcune sostanze antiossidanti.

FESTA DEI NONNI 2016

a tutti i nonni/nonne che sono tra di noi
i miei più sinceri auguri

con questo simpatico doodle di Google

come mai questa festa cade il 2 ottobre?
è la data in cui la chiesa cattolica celebra gli Angeli custodi
che, proprio come i nonni, proteggono e custodiscono i bambini.

questa ricorrenza in Italia, con una legge del Parlamento ,
è diventata un'evento nazionale dal 2005

ma negli Stati Uniti è stata introdotta nel 1978
accogliendo la proposta di una casalinga, nonna di 40 nipoti,
che aveva iniziato a promuovere l’idea dal 1970

domenica 25 settembre 2016

SALATINI peperoni, carote e fagiolini
una merenda diversa

"nonna prepariamo una merenda diversa?"
con ciò che avevamo a disposizione ecco

SALATINI peperoni, carote e fagiolini


INGREDIENTI:
1 pasta sfoglia rettangolare
1/2 peperone
1 carotina
qualche fagiolino lessato

PROCEDIMENTO:
distendere il rotolo della pasta sfoglia
direttamente sulla placca del forno 
(lasciando sotto la sua carta forno)
tagliare la sfoglia a striscioline
avvolgere in ogni stisciolina una verdura
(precedentemente tagliata a tocchetti)
poggiare i rotolini leggermente distanziati tra di loro
in forno caldo 180° per 10'
spegnere il forno e lasciarli ancora qualche minuto
(vale sempre la regola di controllare che siano leggermente dorati)

velocissimi da fare anche con i bambini
vanno bene per un aperitivo
ma anche per far "piacere" la verdura a bimbi ed adulti

giovedì 22 settembre 2016

TORTA SALATA lenticchie e patate
tante proprietà benefiche

Le lenticchie, contenendo sia vitamina C che ferro
favoriscono l’assorbimento di quest’ultimo e sono
quindi indicate in caso di anemia e per chi segue una dieta vegetariana
oggi abbiamo preparato

TORTA SALATA lenticchie e patate


INGREDIENTI:
1 pasta sfoglia rettangolare
2 uova
4 patate grosse
1 confezione lenticchie precotte
4 cucchiaiate formaggio grattugiato
1 cucchiaino prezzemolo tritato
1/4 cucchiaino curcuma
1/2 cucchiaino di origano o timo
sale q.b.

PROCEDIMENTO:
lavare bene le patate e farle lessare
(molte sue proprietà sono nella buccia)
schiacciarle e metterle in una terrina
aggiungere le lenticchie sgocciolate
(precedentemente sciacquate con acqua corrente)
uova, parmigiano, prezzemolo, curcuma, origano
aggiustare di sale
in una teglia mettere la pasta sfoglia 
(lasciando sotto la sua carta forno)
versare il composto, livellarlo
chiudere leggermente i bordi
con la pasta sfoglia che "sborda" 
creare delle listarelle per guarnire
bucherellare con i rebbi della forchetta la pasta sfoglia
in forno caldo 180° per 35'-40'
o fino a quando il bordo è bello dorato

N.B. per favorire la digestione delle lenticchie
è bene condirle con origano o timo


puoi trovare le proprietà benefiche delle lenticchie cliccando qui
e le proprietà delle patate e di altri alimenti cliccando qui
altre nostre ricette cliccando qui

GRAZIE, GRAZIE ed ancora GRAZIE a...


"d"
senza il quale questo blog non sarebbe mai esistito e che tanto pazientemente mi supporta sempre.

Grazie al blog ho scoperto un mondo che non conoscevo e che trovo super splendido!!!
Ho trovato persone meravigliose che mi hanno sempre sostenuta, incoraggiata e consigliata.

Vi abbraccio virtualmente tutte/i ... continuate a seguirmi e...
se lasciate un commento mi farete felice!!!